Post

Il CV e la fiducia in se stessi

Il primo punto da ricordarsi quando si compila il proprio Curriculum Vitae è che... se sottovaluti le tue possibilità corri il rischio di scrivere un curriculum anonimo povero o addirittura sbagliato! se sopravvaluti le tue capacità corri il rischio di essere frainteso e di non essere chiamato per un colloquio di approfondimento! Prendi un appuntamento presso lo Studio di Psicologia e Psicoterapia  per un percorso di BILANCIO DELLE COMPETENZE e  la stesura del CV sarà una passeggiata! 338 5831 727 Il CV è uno dei primi indispensabili strumenti da impostare per la ricerca del lavoro. Immaginalo come un trampolino di lancio e presuppone la fiducia in se stesso e capacità di autovalutazione!  Parti dal presupposto che tu potresti essere uno dei tanti e che quindi la tua presentazione deve risaltare nella massa dei tanti curricula tutti uguali. Allo stesso tempo, le informazioni devono essere in linea con le tue reali competenze, giustificabili da conoscenze, esperienze e descriz

Chi trova un amico trova un tesoro!

Immagine
#vibrazioni RUBRICA di La Lomellina Il famoso detto trova conferme scientifiche sempre più forti che ricordano che non é mai troppo tardi. La tematica è tornata di recente sotto i riflettori a seguito del periodo di restrizioni relazionali (lockdown) . La presenza dell’altro, la vicinanza e l’attivazione in un gruppo risultano infatti fattori protettivi per un benessere a 360° e a qualsiasi età. Un gran numero di patologie che col passare del tempo risultano più insidiose, possono essere rallentate e combattute grazie al mantenimento di relazioni, rapporti, scambi; non per forza amicali e di supporto, ma anche fatti di scambi di ragionamento mantenendo ognuno la propria opinione diversa. E anche questa volta mi é stato utile e di interesse approfondire con la collega Dott Paola Tagliani, docente Unitre Vigevano, psicologa e psicoterapeuta . E anche noi ci manteniamo attive tramite la colleganza! La collega ha ritrovato una serie di studi che affermano quanto l’interazione sociale si

Lo scambio generazionale

Immagine
#vibrazioni RUBRICA di La Lomellina così ti addentri in un argomento di cui non sai nulla… molli? Fai finta di nulla? Ricerchi in autonomia brancolando nel buio?  Oppure, tiri su il telefono e ti confronti con una collega che invece si é formata proprio sul tema. Vi presento Paola Tagliani, psicologa e psicoterapeuta ad orientamento cognitivo neuropsicologico . Riceve a Mortara.  Le ho chiesto di approfondire il tema dello scambio intergenerazionale.  L'attenzione soprattutto in questi ultimi due anni di pandemia sono stati dettati dal focus sull'anziano fragile e dipendente. Tuttavia nella fascia definita "anziana" rientrano persone che sono ancora molto attive e che possono contribuire ancora molto a livello sociale. Basti pensare che nel nostro paese, l'aspettativa di vita e il benessere crescente ha permesso l'incremento dell'aspettativa di vita (80,5 per i maschi e 84,9 per le femmine) (Boccardi e Marano, 2020). Gli anziani nel nostro paese sono un r